retourAccueil

Terre d'Alliance


Decontaminazione di particelle & Recupero energetico degli essiccatori a grani.

  1. Contesto

Gli scarti d’aria degli essicatoi dei cereali sono caldi, molto umidi e contengono i follicoli.

 

Obiettivi del cliente:

– Risolvere una problematica di decontaminazione di particelle su importanti volumi di aria rigettata (secondo le macchine di 80 000 a 500 000 m3/h), trasportanti delle grosse quantità di polveri ostruibili.

– Non creare dei sotto prodotti destinati a distruzione o di essere posti in discarica.

– Finanziare questa installazione di decontaminazione grazie ai guadagni energetici realizzati.

 

2- Soluzione messa in atto da Clauger

Clauger ha ideato una soluzione intorno allo scambiatore ciclonico che ha la particolarità di depurare l’aria.

Fin dall’entrata, l’aria calda umida e inquinata è raffreddata al contatto con i tubi (condensazione).

 

Le particelle secche vengono intrappolate per effetto choc sulla superficie umida.

Le goccioline formate, strappate ai tubi dalla forza centrifuga, sono proiettate sulle pareti, lavando lo scambiatore (auto pulizia).

 

Senza manutenzione né consumabili, accettando i rifiuti caldi, il ciclone Aireco è un eccellente recuperatore di energia.

Costituisce un primo piano di decontaminazione, riducendo la temperatura dei rifiuti gassosi ai limiti accettabili per i lavatoi, bio-filtri, o carboni attivi.

 

3- Punti particolari

La soluzione proposta da Clauger ha un effetto benefico sull’ambiente naturale, la salute e il comfort degli abitanti.

 

La tecnologia ciclonica non crea degli scarti. All’inverso, permette di recuperare delle particelle organiche e di valorizzarle.

 

Il ciclone dispensa il gestore da una manutenzione regolare dei suoi filtri.


NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!